Coppa delle Alpi 2019

4 – 7 dicembre 2019

Con la nuova Coppa delle Alpi by 1000 Miglia, gara di regolarità ufficialmente inserita nel Campionato Italiano Grandi Eventi, il know-how di 1000 Miglia Srl si è declinato nel primo evento invernale.

La Coppa delle Alpi 2019, inserita ufficialmente nel Campionato Italiano Grandi Eventi, ha visto la partecipazione di 47 vetture, costruite fino al 1976, che si sono sfidate per 1.200 km in quattro tappe lungo le Alpi di Italia, Austria, Germania e Svizzera superando ben 15 passi alpini. Per ogni tappa è stato assegnato un trofeo dedicato alla città d’arrivo.

Nella prima giornata di gara, mercoledì 4 dicembre, le auto sono partite da Brescia in direzione del lago di Garda e, dopo la sosta per il pranzo a Fai della Paganella, hanno valicato il Passo della Mendola scendendo verso la Val d’Adige per giungere a Bolzano e concludere la tappa a Bressanone.

Giovedì 5 dicembre, per la seconda tappa, gli equipaggi da Bressanone si sono diretti verso le Dolomiti e, dopo Vipiteno sono entrati in territorio austriaco attraverso il Passo del Brennero: da Innsbruck hanno proseguito verso il Tirolo, arrivando a Seefeld per la cena e il pernottamento.

Venerdì 6 dicembre, nel corso della terza tappa, le vetture hanno attraversato i territori di Austria, Germania e Italia per terminare la giornata in Svizzera, a Saint Moritz.

Sabato 7 dicembre la quarta e ultima tappa è partita dalla Svizzera alla volta della Valtellina e della Valle Camonica per concludersi a Ponte di Legno: dopo una salita in notturna dal Passo del Tonale, la cerimonia di premiazione si è tenuta a 2.753 metri, sul Ghiacciaio del Presena, all’interno del Parco Naturale dell’Adamello Brenta e alle pendici del Piandineve.

Ad aggiudicarsi la vittoria della prima Coppa delle Alpi by 1000 Miglia è stato l’equipaggio del pilota di Campobello di Mazara (TP), Nino Margiotta, alla guida una Volvo PV 444 del 1947, insieme al modenese Guido Urbini.

Ha dato filo da torcere ai vincitori, piazzandosi in seconda posizione, Gianmario Fontanella con una Porsche 356 A 1600 del 1955 insieme ad Anna Maria Covelli.

Terza classificata l’esperta coppia bolognese formata da Massimo Zanasi e Barbara Bertini su una Volvo Amazon P120 del 1958.

I concorrenti primi classificati assoluti e i vincitori dei tre Trofei delle città di tappa (Bressanone, Seefeld e St. Moritz) hanno ricevuto la garanzia di accettazione alla 1000 Miglia 2020. 

Per maggiori informazioni visita il sito www.coppadellealpi.it