Mancano meno di 300 chilometri all’arrivo a Brescia dove, come da tradizione, si concluderà l’edizione 2021 della corsa più bella del mondo.

La quarta e ultima tappa prevede il passaggio per Modena, Reggio Emilia, Boccadiganda, Mantova e, per la prima volta in assoluto, la sosta pranzo intorno alle 12 a Verona nell’iconica piazza Bra, al cospetto dell’Arena, che in serata ospiterà l’Aida eseguita in forma di concerto e diretta dal maestro Riccardo Muti. Ed è da Verona che si entra nel vivo della fase finale della gara: il convoglio dovrà affrontare le ultime tappe, tra cui Sirmione, con il passaggio sul lungolago di Garda, Desenzano e, per la prima volta, Salò, con il percorso che scende verso il Golfo per ripercorrere il tratto del Circuito del Garda fondato nel 1921 e che quest’anno celebra il suo centenario.

Oltre alla lotta per il podio, è l’entusiasmo per la Freccia Rossa a coinvolgere tutti e il pubblico è un grande protagonista, come confermano le voci raccolte tra l’arrivo a Bologna e la partenza di stamattina.