Scompaiono a pochi giorni di distanza il Conte Giannino Marzotto ed il suo copilota Marco Crosara, vincitori delle Mille Miglia del 1950 e 1953.

Comunicato Stampa
Scomparso Giannino Marzotto, vincitore delle Mille Miglia 1950 e 1953.
“Quando si corre, si deve sapere dove, come e quando fermarsi. Quando ci si ferma si deve sapere dove, come e quando rimettersi a correre. Perché la vita è una corsa”. (Giannino Marzotto).
Ricordandolo come straordinario pilota, mecenate e uomo di grande carisma, umanità e cultura il Club della Mille Miglia Franco Mazzotti annuncia la scomparsa del proprio presidente, Conte Giannino Marzotto vincitore delle Mille Miglia del 1950 e 1953.
Entrambe le vittorie furono ottenute in compagnia di Marco Crosara, la prima – la famosa “vittoria in doppiopetto” – con la Ferrari 195 S coupé e la seconda con una 340MM.
Figlio del Conte Gaetano, Giannino era nato a Valdagno il 13 aprile 1928. Da circa sette mesi era ricoverato all’ospedale di Padova.
Aveva ricoperto la carica di Presidente del Club Mille Miglia dal 1988 al 1990 e poi dal 2011 ad oggi.
Dell’attuale Mille Miglia disse: “Quando si celebra il passato ci si deve chiedere se c’è una ragione. La Mille Miglia è stata l’immagine del progresso tecnico, sociale ed umano; e noi facciamo bene a celebrarla, perché questa rievocazione del passato aiuta il futuro”.
Al dolore dei soci del Club Mille Miglia, si uniscono i Consigli direttivi dell’Automobile Club di Brescia e della 1000 Miglia Srl.