Il 4 settembre è ricorso il centenario del Gran Premio d’Italia, disputato nel 1921 sulle strade sterrate del Circuito di Brescia in località “Fascia d’Oro”.
Un evento di grande scalpore perché, per la prima volta, oltre alle competizioni automobilistiche, fu disputato il Gran Premio per Aeroplani e il Gran Premio delle Nazioni per le Motociclette.
Ad organizzare il primo Gran Premio d’Italia fu il bresciano Arturo Mercanti che, dall’anno successivo, non potendo ottenere la costruzione di una struttura permanente nel bresciano, scelse il Parco di Monza dove fu immediatamente costruito l’Autodromo Nazionale.
Questi cent’anni vengono celebrati e raccontati con una speciale mostra fotografica al Museo Mille Miglia dove, fino al 27 novembre 2021 saranno esposte le fotografie storiche, oltre ad alcuni cimeli, dell’Archivio Negri.

Sabato 11 settembre avrà luogo la rievocazione storica della competizione: le auto percorreranno il percorso originale del Circuito di Brescia, tra i comuni di Castenedolo e Montichiari, località “Fascia d’Oro” per dirigersi verso l’Autodromo di Monza dove si esibiranno nella parata celebrativa dell’anniversario sulla pista che ospiterà il novantaduesimo Gran Premio d’Italia.

Al seguente link tutti i dettagli del percorso: https://www.google.com/maps/d/edit…

Scarica il comunicato.