Skip to main content

1987: La 1000 Miglia torna ogni anno

Un nuovo capitolo, lo stesso spirito leggendario

Dopo il successo delle edizioni a cadenza biennale la risposta può solo essere una: dal 1987 la “Corsa di primavera” torna tutti gli anni. A questo punto la rinascita della Freccia Rossa può dirsi completata.

1987: l’edizione della ripartenza

Il giorno della punzonatura piazza della Vittoria si trasforma in un salotto. Qui Bruno Boni, il Sindaco della 1000 Miglia successivamente Presidente della Camera di Commercio, riceve gli ospiti illustri,  proprio come in tutte le edizioni del dopoguerra. Alla partenza Lorella Cuccarini spicca tra le molte star che sfilano sulla pedana, rubando i flash dei fotografi al Principe di Kent.

Dopo la Corsa Brescia-Roma-Brescia, la vittoria viene conquistata da un pilota di Formula 1: è Alessandro Nannini, che resterà, fino ad oggi, l’unico pilota professionista ad aggiudicarsi una 1000 Miglia.

1988: l’ascesa della Freccia Rossa

Il 1988 è l’anno della svolta: dall’organizzazione della Corsa a cadenza biennale, che si basava sul contributo volontario degli appassionati, si è reso necessario dotarsi di una struttura permanente con collaboratori fissi in grado di garantire la calendarizzazione annuale della manifestazione.

I risultati si vedono: la nuova 1000 Miglia inizia un’ascesa che la porta a essere riconosciuta come “la Corsa più bella del mondo”. Le leggendarie gesta delle edizioni di velocità restano uniche e inimitabili e Brescia diventa, per tutto il mondo, “la città della 1000 Miglia”.

Un successo duraturo

Tra Automobile Club Brescia e Marva Srl, la società costituita dagli organizzatori, viene sottoscritto un contratto che prevede l’affidamento della 1000 Miglia per periodi quadriennali.

Dopo l’edizione del 1989, ricordato come l’anno della pioggia ininterrotta e con il Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga ad assistere alle operazioni di punzonatura, gli anni Novanta iniziano sotto il segno della comunicazione. 

È sufficiente pensare che gli operatori dell’informazione raggiunti negli ultimi anni sono stati circa 1.500.

La 1000 Miglia nel mondo

Grazie alla sua fama la Freccia Rossa attira appassionati da tutto il mondo, estendendosi ben al di fuori di Brescia. Il successo è tale che, nel corso degli anni Novanta, il fenomeno porta alla nascita di eventi indipendenti, iniziative e manifestazioni internazionali ispirati alla 1000 Miglia.

  • 1991: nasce il Club “Amici americani della Mille Miglia” che dagli anni Novanta organizza una kermesse motoristica chiamata “California Mille”. 
  • 1992: in Giappone viene disputata una gara denominata “La Festa Mille Miglia”.
  • 1996: ricomincia la “Mil Millas Sport de la República Argentina”: una coproduzione italo-argentina di organizzatori e appassionati, che riprendono la gara disputata in Argentina negli anni Quaranta.

Il Museo della Mille Miglia

Nel 2004, nell’antico Monastero di Sant’Eufemia della Fonte a Brescia, viene inaugurato il Museo della Mille Miglia grazie a un gruppo di appassionati che finanzia il restauro del monastero e l’allestimento Museale.

L‘Automobile Club di Brescia, oltre a prendere parte attiva come socio dell’Associazione nella gestione del Museo, ha messo a disposizione l’Archivio storico della Mille Miglia, di sua proprietà.

La gestione e organizzazione della Freccia Rossa

Nel 2007 termina la gestione della 1000 Miglia da parte di Marva Srl. L’Automobile Club di Brescia indice un bando per l’assegnazione quinquennale della gestione di tutte le attività contraddistinte dalla Freccia Rossa.

A vincere la gara è un’ATI (Associazione Temporanea d’Imprese) composta da MAC Group Srl, Meet Comunicazione Srl e Sanremorally Srl, la cui gestione si concluderà nel 2012 con lo svolgimento della trentesima edizione della Corsa.

Dal 2013 l’organizzazione della gara e la gestione del marchio e delle licenze saranno curate direttamente dall’Automobile Club di Brescia attraverso la controllata 1000 Miglia Srl, società in house interamente partecipata dall’Ente.

Il percorso del “museo viaggiante”

Se le richieste di partecipazione anno dopo anno sono in continua crescita, il percorso, salvo poche variazioni, è sempre lo stesso. Un itinerario che, nel rispetto dei tracciati originali, continua a rappresentare una delle migliori promozioni del Paese e delle sue eccellenze.

La Freccia Rossa: un simbolo ricco di storia

Nell’ideare la “freccia rossa” con la scritta bianca per indicare la direzione del percorso, Renzo Castagneto non avrebbe certo potuto pensare che, all’inizio del terzo Millennio, il suo simbolo avrebbe rappresentato quella che è ancora “la Corsa più bella del mondo”. 

Un evento con caratteristiche diverse dall’originale gara di velocità che continua a essere un marchio prestigioso, conosciuto e ambito a livello internazionale.

Tutti gli organizzatori della 1000 Miglia

Dalla 1000 Miglia di velocità alla rievocazione della Corsa di auto d’epoca, sono molti gli organizzatori ad essersi susseguiti nel corso degli anni. Personalità che hanno saputo arricchire ogni edizione con spirito pionieristico e passione per l’eccellenza.

1927 – 1940 (eccetto 1939): Regio Automobile Club di Brescia.

1947 – 1957: Automobile Club di Brescia.

1958 – 1961 (Edizioni con formula rally eccetto 1960): Automobile Club di Brescia.

1967 (Rievocazione “10 Miglia“): Musical Watch Veteran Car Club Brescia.

1968 (Rievocazione Storica per il lancio dell’Alfa Romeo 1750): Alfa Romeo S.p.A.

1977 (Rievocazione Storica): M. W. V. C. Club e ACI Brescia.

1982 2007 (eccetto 1983 e 1985, Rievocazione Storica): Marva SrL su licenza ACI Brescia.

2008 2012 (Rievocazione Storica): A.T.I. su licenza ACI Brescia.

dal 2013 (Rievocazione Storica): 1000 Miglia Srl, società in house Automobile Club di Brescia.

Seguici sui social

#1000miglia
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
2 months ago

Domani alle 12:00 nei giardini del Rebuffone il Tributo ai fondatori della 1000 Miglia: Aymo Maggi, Renzo Castagneto, Franco Mazzotti e Giovanni Canestrini, i “Quattro Moschettieri” che hanno dato vita a quella che, ancora oggi, è conosciuta come “la Corsa più bella del mondo”.
.
.
.
The Tribute to the founders of the 1000 Miglia will take place tomorrow at midday in the Rebuffone gardens: Aymo Maggi, Renzo Castagneto, Franco Mazzotti and Giovanni Canestrini, the “Four Musketeers” who gave life to what is still known today as “the most beautiful race in the world
_______________________
#1000Miglia #1000Miglia2022
... See MoreSee Less

Domani alle 12:00 nei giardini del Rebuffone il Tributo ai fondatori della 1000 Miglia: Aymo Maggi, Renzo Castagneto, Franco Mazzotti e Giovanni Canestrini, i “Quattro Moschettieri” che hanno dato vita a quella che, ancora oggi, è conosciuta come “la Corsa più bella del mondo”.
.
.
.
The Tribute to the founders of the 1000 Miglia will take place tomorrow at midday in the Rebuffone gardens: Aymo Maggi, Renzo Castagneto, Franco Mazzotti and Giovanni Canestrini, the “Four Musketeers” who gave life to what is still known today as “the most beautiful race in the world
_______________________
#1000Miglia #1000Miglia2022
2 months ago

Un'auto iconica che nel 1938 ha sostituito la TA in casa MG (Morris Garages). Il motore 4 cilindri da 1.250 cc. alimentato da carburatori doppiocorpo e la produzione di soli 379 esemplari, rendono questa MG TB del 1939 la più rara tra tutte le T-Type.
.
.
.
An iconic car which replaced the TA in MG (Morris Garages) in 1938. The 1,250 cc 4-cylinder engine fed by twin-body carburettors along with the fact that only 379 were produced make this 1939 MG TB the rarest of all T-Types.
________________________
#1000miglia #1000Miglia2022
... See MoreSee Less

Unauto iconica che nel 1938 ha sostituito la TA in casa MG (Morris Garages). Il motore 4 cilindri da 1.250 cc. alimentato da carburatori doppiocorpo e la produzione di soli 379 esemplari, rendono questa MG TB del 1939 la più rara tra tutte le T-Type.
.
.
.
An iconic car which replaced the TA in MG (Morris Garages) in 1938. The 1,250 cc 4-cylinder engine fed by twin-body carburettors along with the fact that only 379 were produced make this 1939 MG TB the rarest of all T-Types.
________________________
#1000Miglia #1000Miglia2022
2 months ago

Una Rally ABC Grand Sport del 1928 che sfila tra gli sguardi meravigliati del pubblico, attraversando borghi e città fra le eccellenze italiane.
.
.
.
A 1928 Rally ABC Grand Sport drives in between the rows of amazed spectators as it passes through villages and towns of Italian excellence.
________________________
#1000miglia #1000Miglia2022
... See MoreSee Less

Una Rally ABC Grand Sport del 1928 che sfila tra gli sguardi meravigliati del pubblico, attraversando borghi e città fra le eccellenze italiane.
.
.
.
A 1928 Rally ABC Grand Sport drives in between the rows of amazed spectators as it passes through villages and towns of Italian excellence.
________________________
#1000Miglia #1000Miglia2022
2 months ago

26 Marzo 1927 - 26 Marzo 2022
Buon Compleanno 1000 Miglia, sei bella come il primo giorno!

1927, March 26 - 2022 , March 26
Happy Birthday 1000 Miglia, you look as beautiful as the first day!
... See MoreSee Less

26 Marzo 1927 - 26 Marzo 2022 
Buon Compleanno 1000 Miglia, sei bella come il primo giorno!  1927, March 26 - 2022 , March 26 
Happy Birthday 1000 Miglia, you look as beautiful as the first day!

The award ceremony ends this extraordinary, evocative and incredibly emotional adventure.
Many thanks to those who participated and to you who followed us step by step over these fantastic four days!
________________________
#1000Miglia #CoppadelleAlpi #CoppadelleAlpi2022

The Coppa delle Alpi 2022 has its winners: Gianmario Fontanella e Anna Maria Covelli on board a 1939 Lancia Aprilia. In second place comes Roberto Crugnola and Francesco Mosconi with a 1937 FIAT 508 C and then Francesco Di Pietra and Giuseppe Di Pietra on a 1938 FIAT 508 C.

All the cars have crossed the finish line in Brixen!
After the Time Control at the end of the race the crews wait for the final classification.
________________________
#1000Miglia #CoppadelleAlpi #CoppadelleAlpi2022

The final destination is getting closer: the competing cars cross the Sella Pass and Val Gardena after competing for the City of Brixen Trophy in the Time Trials in Canazei.
________________________
#1000Miglia #CoppadelleAlpi #CoppadelleAlpi2022

After climbing the Marmolada, right after the Average Trials, the cars headed towards the Fedaia Pass, an alpine pass on the border between Trentino Alto Adige and Veneto which is one of the most tourist destinations of the mountain chain known as the Queen of the Dolomites.

After stopping for lunch in Caprile, the crews faced the Average Trial that will take them to the Fedaia Pass.
________________________
#1000Miglia #CoppadelleAlpi #CoppadelleAlpi2022

This error message is only visible to WordPress admins

Important: No API Key Entered.

Many features are not available without adding an API Key. Please go to the YouTube Feed settings page to add an API key after following these instructions.